Buoni propositi per l’anno nuovo? Inizia l’anno organizzando al meglio il tuo lavoro!

Come? Ti presentiamo alcune applicazioni, utilizzate anche da noi, per gestire in gruppo documenti di progetto, organizzare il calendario condiviso, monitorare le attività e comunicare in modo rapido ed efficace.

Prova le app che ti abbiamo suggerito

Vuoi condividere i tuoi contenuti nel minor tempo possibile?
Vuoi creare dei promemoria per gestire le tue attività lavorative e/o personali?
Vuoi capire quanto tempo ci impieghi a svolgere un lavoro?

Per aiutarti, ti mostriamo i nostri obiettivi:
Pianificare i documenti da poter condividere con i colleghi;
Organizzare al meglio il proprio tempo lavorativo;
Tenere d’occhio la propria produttività;

Comunicare in modo efficace e veloce.

Curioso di sapere quali app utilizziamo?

Ecco la nostra lista:

Servizio collaborativo di modifica dei documenti: Dropbox Paper

Uno strumento in cui poter creare e condividere i tuoi documenti. Hai l’opportunità di inserire: immagini, testi, video e file audio. Dopo aver creato il tuo foglio, come accennato, puoi condividere le tue note con gli amici o con i tuoi colleghi. È disponibile nella versione desktop e come app per Android e iOS.


Come funziona Dropbox Paper?

Ti mostriamo delle funzioni interessanti:

Feedback
Per condividere i file con i propri collaboratori ti basta cliccare sul bottone “Condividi”, inserire gli indirizzi email dei colleghi e decidere quali utenti potranno modificare il file o avere solo la possibilità di visualizzarlo.

Coordinamento
È possibile creare una lista delle attività da fare, affinché tutti i membri del team possano essere aggiornati in tempo reale. Devi solo cliccare sull’icona della to-do-list presente nel menù in alto a destra sopra il documento.
Se il documento presenta una struttura particolare può essere salvato come modello da poter utilizzare successivamente per altri lavori.

Presentazione
Ti basterà cliccare sull’icona con il tasto play presente sul menù in alto a destra.

Dropbox Paper è a pagamento?
È incluso nel piano tariffario di Dropbox. É possibile utilizzarlo anche se si ha un piano gratuito.

Servizio di creazione e condivisione di più calendari: Google Calendar

Applicazione con la quale è possibile impostare eventi, promemoria ed attività per non scordare gli impegni. Disponibile nella versione desktop e come app per Android e iOS.

Come funziona Google Calendar?

Ti mostriamo delle funzioni, secondo noi, interessanti:

Come creare un evento su Google Calendar
Attraverso l’utilizzo di Google Calendar hai la possibilità di inserire le informazioni necessarie per il tuo promemoria o evento che vuoi inserire nel tuo calendario. Puoi inserire la data e orario che desideri, rinominare la nota e selezionare l’attività, l’evento o promemoria. Inoltre, puoi aggiungere anche una descrizione dell’impegno, invitare un contatto e, se utile, applicare una localizzazione geografica con Google Maps.
Di questi tempi frenetici ci dimentichiamo dei nostri impegni, Google Calendar ti aiuta dandoti la possibilità di scegliere, anche, quanto tempo prima ricevere il promemoria, abbinare un colore o inserire una foto specifica per l’evento.

Come condividere Google Calendar
È possibile condividere il proprio calendario con chiunque tu voglia, visualizzare gli appuntamenti di lavoro o eventi personali dei tuoi colleghi e amici. Puoi rendere pubblico il calendario, richiedere un link per condividerlo con i tuoi amici o colleghi, oppure creare una lista di contatti che possono accedere al calendario selezionato.

Google Calendar è a pagamento?

Il servizio non richiede alcun costo. Tuttavia, se oltre a Google Calendar sei interessato ad altri servizi, è possibile scegliere 3 piani tariffari differenti presenti nella G Suite: Basic, Business e Enterprise.
 Consulta il listino prezzi direttamente sul loro sito: www.gsuite.com

Servizio per monitorare le attività: Toggl

Strumento che ti permette di tenere d’occhio la tua produttività e quantificare il tempo speso per completare uno o più lavori. Potrebbe spaventarti il pensiero che il cronometro vada avanti e tu rimanga sempre sullo stesso progetto. Pensaci… verificando quante ore ci impieghi a sviluppare un lavoro ti può essere utile nei progetti successivi. Avrai l’occasione di stabilire i prezzi corretti per i tuoi clienti e tenendo traccia delle ore ti sarà possibile stabilire come organizzare le tue giornate lavorative e potrai capire in cosa poter migliorare. Disponibile nella versione desktop (PC e Mac) e anche app per Android e iOS.

Come funziona Toggl?

Ti mostriamo la funzione più interessante:

Creazione report

Ti sarà possibile esportare in pdf, da poter mandare al cliente, il documento con i dati del tempo speso per completare un lavoro e creare delle specifiche descrizioni.

Quanto costa Toggl?

Toggl ha un piano gratuito ovviamente limitato in confronto al piano mensile o annuale a pagamento. Per esempio, non c’è la possibilità di dare un valore economico alle ore e i componenti del team di lavoro possono essere al massimo cinque.

Applicazione per la comunicazione interna: Slack

Come ti ricorderai, ne avevamo parlato nell’articolo “Marketing App: 10 strumenti per gestire le attività di marketing” e perché no?! Anche in questo contesto la si può prendere in considerazione. Slack è uno strumento adatto per la comunicazione tra colleghi: le email si riducono, ma soprattutto si può accedere facilmente a documenti linkati e ricevere notifiche specifiche ogni volta che si viene menzionati.

Come funziona Slack?
Ti mostriamo la funzione più interessante:

Velocità di comunicazione
Attraverso Slack ti sarà possibile caricare in modo veloce le immagini che desideri, condividere con il tuo team documenti cosi da poter accelerare i tempi di approvazione di bozze ed specifiche lavorative.
Creazione di Canali su Slack
Avrai l’occasione di creare canali inerenti a progetti, in modo tale da poter essere nel miglior modo organizzato nel trovare messaggi e lavori condivisi con i membri del gruppo.

SlackBot, cos’è?

Un assistente al quale chiedere aiuto sull’uso di slack. Inoltre, può ricordarci di fare qualcosa tramite il comando “remind”.

Quanto costa Slack?

Ovviamente esiste un piano gratuito con il quale si possono usare gran parte delle funzionalità della piattaforma, anche se, ovviamente, si avranno delle limitazioni.
 A seconda dell’utilizzo di cui hai bisogno questo strumento ti offre, oltre al piano gratuito, dei piani tariffari differenti: Standard, Plus o Enterprise Grid.
 Consulta il listino prezzi direttamente sul loro sito: www.slack.com

Conoscevi già queste app?

Prova le applicazioni che ti abbiamo consigliato e facci sapere com’è migliorata la tua vita lavorativa.
Insieme possiamo trovare o CREARE l’app giusta per te.

Contattaci per maggiori informazioni

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa “privacy policy” di Brand039 per il trattamento dei miei dati

Acconsento al trattamento dei miei dati per la finalità di iscrizione alla Newsletter come indicato nell’informativa

6 + 15 =