Cinquanta anni non sono un traguardo qualsiasi, ma un momento di riflessione, crescita e celebrazione.

Marco, sì, il nostro Marco, è arrivato a compiere mezzo secolo (anche se non lo dimostra per niente) e in questo articolo vogliamo parlare un po’ di lui. Di quel visionario e appassionato sviluppatore che ha passato oltre metà della sua vita tra codici e linguaggi di programmazione per cercare di creare qualcosa di suo, per aiutare gli altri ed essere ricordato.

Questa è la sua storia, un percorso di evoluzione, adattamento e impegno incessante.
 

Un NERD dalle grandi aspirazioni

Così potremmo definire un Marco giovanissimo che aveva il sogno di creare qualcosa per cui sarebbe stato ricordato. La sua passione per la programmazione è nata presto, quando da piccolo si dilettava con i primi linguaggi di programmazione. La sua curiosità e il desiderio di innovare lo portarono a sviluppare gestionali su ambiente Access, una prima esperienza non proprio esaltante, ma fondamentale per la sua formazione.

La svolta arrivò qualche anno dopo, con l’assunzione in Dada, meglio conosciuta ai tempi come SuperEva. Fu qui che Marco iniziò a lavorare in ambienti LAMP (acronimo per il sistema operativo Linux, il server web Apache, il database MySQL e il linguaggio di programmazione PHP), acquisendo competenze cruciali e sviluppando siti per clienti di grande calibro. Questo periodo gli permise di affinare le sue abilità e di gettare le basi per il suo futuro imprenditoriale.
 

L’incontro con Alex e la nascita di Brand039

Dopo un periodo di lavoro come libero professionista, Marco conobbe Alex. Un incontro che cambiò tutto.

Insieme iniziarono a lavorare su un progetto ambizioso se si torna indietro a 25 anni fa: la creazione di un CMS. Una decisione nata dalla necessità di gestire programmi complessi in modo rapido ed efficiente, che si rivelò ben presto un successo e aprì loro molte porte.

Tra le varie iniziative come non nominare Campetto.it, una sorta di social network lanciato prima dell’avvento di Facebook, conosciuto da pochi e solo in Italia, ma che permise a un Marco e un Alex all’inizio della loro attività, di ottenere visibilità nel mondo delle agenzie milanesi, portando alla creazione di Brand039.

Da dove deriva il nome e perché il cactus? 039 era il prefisso telefonico della zona di Monza, mentre il cactus era l’elemento immancabile accanto ai monitor dei pc per tutti gli appassionati di tecnologia (negli anni ’90 si diceva che questa pianta assorbisse le radiazioni elettromagnetiche!).
 

La nascita di SlampDesk

Con il passare degli anni, Marco ha sviluppato SlampDesk, un CMS creato in ambiente LAMP. L’integrazione dell’intelligenza artificiale ha portato nuove possibilità, rendendolo sempre più sofisticato e in grado di adattarsi alle esigenze dei clienti.

Un vero e proprio desktop virtuale per aziende, capace di elevare l’esperienza utente con l’introduzione di icone mobili e, recentemente, con l’integrazione dell’intelligenza artificiale. Un’aggiunta che ha permesso di creare una soluzione semplice e intuitiva per la digitalizzazione delle imprese, migliorando la gestione delle informazioni e la velocità di accesso ai dati.
 

Un’esperienza umana e di vita

Per Marco questi anni sono stati segnati dai cambiamenti, una crescita continua e non solo lavorativa, ma anche personale.

Il sogno di fare “qualcosa per cui essere ricordato” è stato un pò accantonato dopo la nascita di un figlio, perché del resto cosa vale più di questo per un genitore? Anche se, in fondo in fondo, questo desiderio c’è ancora e si manifesta con la voglia di dimostrare che il suo SlampDesk è davvero un prodotto di valore e come il made in Italy non sia morto in questo settore, anzi, al contrario la cura che ci contraddistingue viene portata in ambiti come l’informatica.

Un altro aspetto fondamentale per il percorso di Marco è lo sport, che ha contribuito alla crescita del suo approccio umano e lavorativo. La pallavolo, con le sue dinamiche di squadra e la necessità di gestire relazioni complesse, gli ha insegnato l’importanza del lavoro in team e della comunicazione. Il suo percorso come mental coach gli ha fornito poi strumenti preziosi per affrontare le sfide aziendali e gestire i rapporti interpersonali.

E infine come non citare la vicinanza di Alex? Marco si definisce completamente diverso da lui e proprio per questo è stata una figura che lo ha aiutato a migliorarsi. Ha imparato a trovare e creare un equilibrio con lui, prendendo e facendo un pò sue alcuni dei tratti distintivi di Alex.
 

La visione futura

Guardando al futuro, Marco immagina un’azienda sempre più strutturata e riconosciuta, capace di competere ai massimi livelli. La digitalizzazione e l’intelligenza artificiale sono destinati a trasformare ulteriormente il suo lavoro, ma una cosa rimane costante: la sua passione per la programmazione e la dedizione al miglioramento continuo.

E proprio questa sua resilienza, la sua visione e la sua capacità di adattarsi ai cambiamenti, rendono Marco una figura unica nel suo genere. Fondamentale in quello che è l’equilibrio di Brand039.

La sua passione per quello che fa riesce a condizionare in senso positivo le persone accanto a lui. È motivante per gli altri e trasmette quell’energia e quell’entusiasmo contagiosi.

 
Marco, i tuoi 50 anni rappresentano non solo un traguardo personale, ma anche un’incredibile fonte di ispirazione per tutti noi che abbiamo a che fare con te quotidianamente.

Buon compleanno Marco, da tutto il team di Brand039! Continuare a crescere e innovare insieme a te è un privilegio che non diamo per scontato.

Contattaci per maggiori informazioni

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa “privacy policy” di Brand039 per il trattamento dei miei dati

Acconsento al trattamento dei miei dati per la finalità di iscrizione alla Newsletter come indicato nell’informativa

14 + 14 =