L’emergenza Coronavirus ha accelerato l’introduzione dello smart working obbligando la maggior parte delle aziende a prendere provvedimenti ed entrare nel mondo del lavoro da remoto. Lo smart working, per quanto all’inizio possa mettere in difficoltà, non essendo abituati, sembra aumentare il rendimento dei lavoratori.

Anche noi di Brand039 da lunedì 9 marzo abbiamo deciso di restare a casa. In questo modo preserviamo quanto possibile la salute dei nostri dipendenti, contribuiamo a non diffondere il virus, permettiamo a chi è genitore di gestire i propri figli e rispettiamo, aspetto più importante, le norme straordinarie in corso in Italia.

Chi sono gli smart workers ?

Non tutte le aziende possono permettersi di lavorare da remoto. Molti però in questa situazione eccezionale che ci vede tutti coinvolti, hanno potuto adottare lo smart working.
Soprattutto in questo periodo, lo smart working è una opportunità ed un vantaggio per le aziende che lavorano nel mondo digitale.

I componenti della nostra web agency hanno la possibilità di lavorare a distanza esattamente come se fossimo in ufficio. Ti starai già immaginando persone in pigiama davanti al computer? In realtà, lavorare da casa richiede maggiore autodisciplina rispetto al lavoro in ufficio.

Se ti ritrovi anche tu spaesato, scrivi al tuo collega ogni due secondi alla ricerca del contatto che non c’è e della conferma, non trovi i tuoi spazi, continua a leggere l’articolo in cui illustriamo alcuni utili consigli che possono rendere più efficace il tuo lavoro da remoto.

Quali sono i vantaggi dello smart working ?

Abbiamo deciso di raccontarvi i principali vantaggi del lavoro da casa, consapevoli che con il vostro aiuto potremmo arrivare insieme a scrivere un libro o probabilmente in questo periodo un e-book.

  • Più concentrazione.
    Nell’era degli open space, a volte, trovare la concentrazione risulta complesso. Se sei una persona che viene disturbata dalle telefonate dei colleghi oppure ogni cinque minuti vieni interrotto per la richiesta di un parere, stai sicuro che da casa (soprattutto se sei solo) troverai molta tranquillità e concentrazione.
  • Più ore per te e per il lavoro.
    Tramite il lavoro a distanza possiamo risparmiare moltissime ore che adoperavamo per gli spostamenti in auto, con i mezzi pubblici o altro. Gli spostamenti, soprattutto per noi che viviamo vicino a Milano sono dispendiosi. Con lo smart working risparmiamo tempo e inquiniamo di meno.
  • Più ore per dormire.
    Lavorando da casa, per chi è pendolare e ogni giorno ha in media un’ora di spostamento casa lavoro, si risparmia tempo che si può convertire in moltissime attività. Per gli amanti del dormire ci si può, per esempio, svegliare più tardi concedendosi una buona lettura la sera.

Ci sono svantaggi a fare smart working ?

  • Le distrazioni sono ovunque, ma solo all’inizio.
    Lavorare da casa, può essere all’inizio un po’ complesso perché in casa ci sono i nostri affetti, le nostre abitudini, le nostre passioni, i progetti nel cassetto. Gli esperti suggeriscono di definire uno spazio di lavoro e considerarlo come tale affinché la nostra concentrazione sia totale. Le distrazioni rimarranno, ma con il tempo tutto migliorerà.
  • La disorganizzazione e gli strumenti del lavoro, ma dopo una settimana si trova la strada.
    Lavorare da casa non è semplice perché ci mancano alcuni strumenti utili per lavorare. La stampante, il telefono fisso, la sala riunioni o semplicemente la nostra scrivania (per chi ne ha una). Ci si può attrezzare e con un po’ di creatività far diventare un’asse da stiro una splendida console, oppure una cassettiera mai utilizzata, il luogo dei nostri progetti. Organizzazione e creatività possono essere i due ingredienti per superare la disorganizzazione.

4 consigli pratici su come ottimizzare il lavoro a distanza

Non sempre le aziende sono preparate ma in questo articolo ti illustriamo tutto ciò di cui hai bisogno per aumentare la produttività.

R

Concentrazione

Scegli una stanza in cui lavorare che ti permetta di concentrarti, posizionati davanti ad una parete neutra ed in questo modo eviterai di guardare fuori dalla finestra. 
Se ti continui a distrarre, metti in atto la tecnica di concentrazione di 25 minuti di lavoro senza distrazioni, 5 minuti di pausa e dopo 4 successive sessioni di lavoro prenditi una pausa più lunga di 15-30 minuti.

R

Abbigliamento

Per far si che lo smart working non passi dall’essere un’esperienza interessante ad una monotona, il consiglio è di evitare un abbigliamento comodo, e vestiti come se fossi alla scrivania dell’ufficio.

R

Contatto con il team


Durante le pause caffè in ufficio, ti sarà capitato di condividere un progetto ed avere modo di sviluppare un’idea proprio da quella chiacchierata. Ovviamente, uno degli aspetti negativi del lavoro da casa è proprio la mancanza di confronto diretto con il resto del team. Per ovviare a questo problema, cerca di concordare con i tuoi colleghi degli appuntamenti telefonici quotidiani per fare il punto della situazione, definire la To Do List del giorno e condividere i risultati raggiunti.

R

Gestione delle riunioni da remoto


Lavorare da remoto non vuol dire dover rinunciare alle riunioni con i colleghi o ai meeting con i clienti.
Di seguito trovi degli spunti interessanti da mettere in pratica:

  • Affinché la videoconferenza si svolga nella migliore maniera possibile, scegli una postazione ben illuminata per permettere all’interlocutore dall’altra parte della webcam di concentrarsi sul tuo volto.
  • Scegli una postazione quanto più possibile silenziosa in cui fare una videoconferenza. Evita il rumore di fondo che potrebbe coprire la tua voce e quella degli altri partecipanti.
  • Anche se è difficile parlare ad una telecamera, non guardare il monitor con la tua immagine, guarda fisso l’obiettivo della webcam in modo tale da dare l’impressione che tu stia guardando negli occhi il tuo interlocutore.
  • Per quanto possiamo avere una connessione stabile e veloce, nel corso della videoconferenza ci sarà sicuramente un po’ ritardo nell’audio e video. Per evitare di sovrapporre il nostro discorso a quello del nostro interlocutore, è consigliabile attendere qualche istante prima di iniziare a parlare.

Il team di Brand039 ha messo in pratica queste linee guida durante i vari meeting coi clienti.

Strumenti indispensabili per lavorare in smart working

I fattori che incidono sull’ottimizzazione dello smart working possono essere molteplici, tra cui la scelta corretta degli strumenti da utilizzare in modo tale che il lavoro da casa abbia il maggior successo.

Tutto il team di Brand039 utilizza e consiglia 4 strumenti per noi indispensabili in ufficio e soprattutto per lavorare da remoto:

FaceTime è un applicazione per effettuare chiamate audio e videochiamate con una o più persone per iOS. In alternativa potete sperimentare Zoom

Hangouts è una applicazione per effettuare delle chiamate video (fino a 10 partecipanti contemporaneamente). Disponibile per tutti gli utenti della G Suite.

App per la comunicazione interna. Per approfondimenti sull’utilizzo dello strumenti leggi il nostro articolo “Produttività: scopri le applicazioni per gestire meglio la tua vita lavorativa”.

App e servizio online per monitorare le attività. Per maggiori informazioni sull’uso dello strumento leggi il nostro articolo “Produttività: scopri le applicazioni per gestire meglio la tua vita lavorativa”.

Applica i nostri consigli per ottimizzare il tuo lavoro a distanza. Pensi che l’esperimento smart working cambierà le nostre vite anche dopo l’emergenza Coronavirus?

Richiedi una consulenza per affrontare al meglio
la tua attività di smart working

Contattaci per maggiori informazioni

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa “privacy policy” di Brand039 per il trattamento dei miei dati

Acconsento al trattamento dei miei dati per la finalità di iscrizione alla Newsletter come indicato nell’informativa

12 + 9 =